Entry Thumbnail

Mi fido di te…

Prendo in prestito il titolo della canzone di Lorenzo “Jovanotti” Cherubini per scrivere alcune riflessioni sulla fiducia. Adoro questa ballata e mi colpì molto quando uscì nel 2005 nell’album Buon Sangue. Il ritornello della canzone recita: “… Mi fido di te, cosa sei disposto a perdere.” Credo che nel senso della perdita ci sia la sostanza dell’atteggiamento della fiducia. Provare o non provare fiducia nei confronti di qualcuno determina comportamenti completamente diversi. Per la vita della Squadra di collaboratori la fiducia è essenziale, in ogni suo aspetto specifico. Ripeto fino alla nausea: la dimensione numerica del team da gestire non conta. È la fiducia la componente fondamentale per iniziare o […]

Entry Thumbnail

Sai cos’è l’insoddisfazione?

Quando si affronta il tema del clima aziendale come fattore essenziale di un’attività bisogna sempre considerare che il clima è il risultato di una serie di cause. Il clima può essere di due tipi: favorevole e sfavorevole o, se preferisci, positivo e negativo, ecc. Chiamali come vuoi, ma i due opposti risultati sono gli effetti delle cause. Da chi o da cosa sono generati gli effetti? L’analisi è complessa, ma a grandi linee possiamo dire che ogni elemento del gruppo preso in considerazione contribuisce a determinare il risultato. Va considerato, inoltre, che il legame tra causa ed effetto è maggiore quando gli elementi del gruppo sono molto pochi. A questo […]

Entry Thumbnail

Quello che…

Il quarto principio ispiratore della formazione riguarda il metodo con cui offro i servizi formativi sia offline che online. È la sintesi della metodologia di apprendimento più efficace che conosca: l’ho sperimentata tante volte su me stesso e riscontro con piacere che funziona con tantissime altre persone. La frase di T. Harv Eker è tratta dal suo libro I segreti della mente milionaria che consiglio vivamente di studiare a tutti coloro che vogliono apprendere il sistema per essere ricchi, non solo economicamente. Il metodo proposto da Eker è avvincente ed è ampiamente ripreso da tanti altri: uno su tutti Seth Godin nel suo libro La pratica. Il quarto principio ispiratore […]

Entry Thumbnail

Sperimentare e sbagliare è la via maestra

Per il terzo principio ispiratore della formazione ricorro a una frase del più grande scienziato del secolo scorso: Albert Einstein. Cosa mi lega a lui? Niente, praticamente nulla, se non quell’aspetto di caparbietà e di determinazione nel raggiungere i risultati desiderati. Eppure la differenza sostanziale tra chi viene definito un genio e chi ricerca continuamente l’eccellenza non sta nei risultati ottenuti quanto nella costanza e nell’impegno profusi per realizzarli. Tornando al nostro genio, una volta raggiunta la fama di grande scienziato riconosciutagli quando era ancora in vita, Einstein ha continuato a sviluppare i suoi talenti in tantissimi altri studi e, come era già successo per arrivare al traguardo della formula […]

Entry Thumbnail

La fonte della crescita

Per presentare il secondo principio ispiratore della formazione uso un parallelo: così come l’acqua è la fonte della vita, così la conoscenza è la fonte della crescita. È un fatto naturale e proprio per questo inevitabile: senza conoscenza non esiste crescita. Così come senz’acqua non esiste la vita (almeno quella terrena, conosciuta fin qui…). La conoscenza fine a se stessa è semplicemente un patrimonio a disposizione di chi vuole crescere e approfondire argomenti, concetti, fenomeni, metodologie in qualsiasi campo. Proprio come l’acqua è presente e vitale in tantissime forme e in svariati organismi senzienti. Le domanda che mi sono sempre posto sono: A cosa serve la conoscenza senza una reale […]